Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

INIZIO CONTENUTO

MENU DI NAVIGAZIONE DELLA SEZIONE

Salta il menu

RIUNIONI DELLA COMMISSIONE CULTURA

Nel corso della XVII legislatura, si sono svolte 9 riunioni della Commissione Cultura dell'AP-UpM, sotto la presidenza italiana della Commissione.

L'ultima riunione si è svolta il 28 maggio 2016, a Tangeri, in vista della riunione Plenaria che avrebbe avuto luogo il giorno successivo. La Commissione ha esaminato il progetto di Raccomandazione e gli emendamenti presentati. Dopo il dibattito la raccomandazione è stata quindi approvata all'unanimità dalla Commissione e sottoposta al voto della Plenaria, il giorno successivo.

Precedenti riunioni

Il 19 febbraio 2016 si è svolta, presso la Camera, la riunione della Commissione Cultura. In apertura dei lavori, è intervenuto il Sottosegretario agli Affari Esteri, Vincenzo Amendola, che ha portato il saluto del Governo.

La prima Sessione dei lavori, dedicata al tema Il patrimonio culturale del Mediterraneo: preservare le radici per costruire un futuro comune, ha visto l'intervento del Sottosegretario ai Beni e alle Attività Culturali, Antimo Cesaro, del Professor Paolo Matthiae, Ordinario di Archeologia e Storia dell'Arte del Vicino Oriente antico presso l'Università La Sapienza di Roma e Direttore della Missione Archeologica Italiana in Siria, del Direttore dell'Istituto Nazionale del Patrimonio tunisino, Fehti Bahri, di Vincenzo Scotti, Presidente Link Campus University, e del Vice Presidente della World Islamic Call Society (WICS), Abdulkarim Khalil.

La seconda sessione è stata dedicata al tema Le città quali luoghi di dialogo e protagoniste della convivenza si è aperta con l'intervento del Sindaco di Sidi Bou Saïd, Raouf Dakhlaoui, cui sono seguiti gli interventi di Sara Funaro, Assessore all'Integrazione del Comune di Firenze, del Vice Segretario generale della Grande Municipalità di Istanbul, Huseyin Eren, del Sindaco di Bengasi, Omar El Barassi, e del Consigliere della Municipalità di Tripoli, Abdulrahman Gelali.

Una relazione sullo stato di attuazione dei progetti dell'Unione per il Mediterraneo è stata presentata dal Consigliere diplomatico Mario Gomes del Segretariato dell'UpM.

A ciascuna sessione è seguito un dibattito.

Alla ripresa pomeridiana è stato proiettato il film-documentario Le Maroc: incrocio di culture e religioni, alla presenza della regista Lia G. Beltrami, a cui sono seguiti gli interventi dell'Ambasciatore del Regno del Marocco, Hassan Abouyoub, di Monsignor Giampietro Dal Toso, Segretario del Pontificio Consiglio Cor Unum, di Victor Magiar, Assessore alla cultura dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, e di Farid Lasri, Professore dell'Università Internazionale di Rabat.

Il 6 novembre 2015, la Camera dei deputati ha ospitato, presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio, la riunione della Commissione Cultura dell'Assemblea Parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo (AP-UpM), presieduta dal deputato Khalid Chaouki. Alla riunione, aperta dalla Vice Presidente della Camera, Marina Sereni, hanno partecipato delegazioni parlamentari di Algeria, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Estonia, Giordania, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Monaco, Marocco, Palestina, Portogallo, Slovenia e Turchia.

Nella sessione di apertura, dopo la Vice Presidente Sereni, sono intervenuti Luca Giansanti, Direttore Generale per gli Affari Politici e di Sicurezza presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Delphine Borione, Vice Segretario Generale dell'UpM e Hatem Atallah, Direttore Esecutivo della Fondazione Anna Lindh.

Alla prima Sessione dei lavori, dedicata al tema della promozione del dialogo interculturale e interreligioso, quale strumento di prevenzione del radicalismo, sono intervenuti il Sottosegretario del Pontificio Consiglio della Cultura, monsignor Melchor Sánchez de Toca y Alameda, l'Imam Yahya Pallavicini, Consigliere della Grande Moschea di Roma e Ambasciatore ISESCO per il dialogo tra le civiltà e Aibhinn Kelleher, Responsabile associato della gestione della policy di Facebook per Europa, Medio Oriente e Africa.

La seconda sessione è stata dedicata all'iniziativa italiana, fortemente sostenuta dal Ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, "Caschi blu per la cultura", che prevede la creazione di una Task force internazionale, "United4Heritage", a difesa del patrimonio artistico e archeologico mondiale. Alla riunione, sono intervenuti Antonia Pasqua Recchia, Segretario Generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed il Turismo, Maamoun Abdulkarim, Direttore Generale delle Antichità e dei Musei di Damasco, Véronique Dauge, Capo Unità Cultura, Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa e Monther Jamhawi, Direttore Generale del Dipartimento delle Antichità della Giordania.

L'11 maggio 2015, si è tenuta a Lisbona, la riunione della Commissione Cultura dell'AP-UpM, in vista della riunione Plenaria che avrebbe avuto luogo il giorno successivo.

Alla riunione hanno partecipato le delegazioni parlamentari di: Algeria, Austria, Belgio, Bulgaria,Cipro, Francia, Grecia, Italia, Giordania, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Marocco, Portogallo e Romania.

Il Presidente della Commissione, Khalid Chaouki, ha aperto la riunione con un indirizzo di saluto e ha dato la parola al parlamentare portoghese, Antonio Rodrigues, che ha sottolineato l'importanza della riunione odierna, della Plenaria di domani nonché della riunione dei Presidenti dei Parlamenti dell'AP-UpM, che costituiscono l'occasione migliore per far sentire la propria voce alle istituzioni europee.

Dopo l'approvazione dell'ordine del giorno e del resoconto della precedente riunione, il Presidente Chaouki ha illustrato il contenuto generale della raccomandazione ed è passato all'illustrazione e all'esame degli emendamenti presentati.

La raccomandazione è stata quindi approvata all'unanimità dalla Commissione e sottoposta al voto della Plenaria, il giorno successivo. Durante la riunione sono state, altresì, avanzate delle proposte concernenti i lavori della Commissione per il 2015-2016 da proporre all'attenzione della prossima Presidenza di turno.

Il 23 gennaio 2015 ha avuto luogo a Barcellona, presso la sede del Segretariato dell'Unione per il Mediterraneo, la riunione della Commissione Cultura dell'Assemblea Parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo (AP-UpM), presieduta dall'on. Khalid Chaouki.

Per la prima volta una riunione di una Commissione dell'AP-UpM è stata ospitata dal Segretariato, che costituisce un importante momento di collegamento tra il versante governativo e quello parlamentare della politica mediterranea dell'Unione europea.

All'apertura della riunione sono intervenuti con un indirizzo di saluto il Segretario generale dell'UpM, Fathallah Sijilmassi, e il Segretario di Stato agli Affari Esteri del Regno di Spagna, Ignacio Ybáñez Rubio. I lavori della Commissione sono stati interamente dedicati al tema dell'immigrazione quale fattore di crescita nel Mediterraneo.

I lavori della Commissione sono stati interamente dedicati al tema dell'immigrazione quale fattore di crescita nel Mediterraneo.

La Sessione è stata aperta dalla Vice Sindaco di Barcellona, con delega al settore della qualità della vita, l'uguaglianza e lo sport, Maite Fandos, cui sono seguiti gli interventi di Jordi Bacaria, Direttore del CIDOB (Barcelona Centre for International Affairs), di Eugenia Ferragina, ricercatrice del CNR, che ha presentato il rapporto da lei curato sulle economie del Mediterraneo, e di Parvati Nair, Direttrice dell'Istituto dell'Università delle Nazioni Unite per la globalizzazione, la cultura e la mobilità (UNU-GCM). Al termine delle relazioni, si è aperto un dibattito, le cui risultanze costituiranno la base per la raccomandazione finale che sarà esaminata dalla Commissione e sottoposta al vaglio della Sessione Plenaria, prevista a Lisbona il prossimo 12 maggio.

Il 24 ottobre 2014 ha avuto luogo presso la Camera dei deputati la Riunione della Commissione Cultura dell'Assemblea Parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo (AP-UpM), presieduta dall'on. Khalid Chaouki.

La Presidente della Camera, Laura Boldrini, ha aperto la riunione con un indirizzo di saluto. Sono quindi intervenuti il Vice Presidente del Parlamento europeo, Davide Sassoli, il Sottosegretario agli Affari esteri, Benedetto Della Vedova, e George Saliba, Delegato del Segretario Generale dell'UpM.

I lavori della Commissione sono stati articolati in tre sessioni dedicate rispettivamente a: "Immigrazione e integrazione", "Libera circolazione di studenti e ricercatori nell'area euromediterranea e l'esperienza di Erasmus" e "Tendenze interculturali e cambiamenti sociali nella regione euromediterranea: il Rapporto 2014 della Fondazione Anna Lindh".

I lavori della prima Sessione sono stati aperti dal Prefetto Mario Morcone, Capo Dipartimento Libertà civili e Immigrazione del Ministero dell'Interno, e da Laura Thompson, Vice Direttore Generale dell'Organizzazione internazionale per le Migrazioni.

Nella seconda Sessione sono intervenuti come relatori Silvia Costa, Presidente della Commissione Istruzione e Cultura del Parlamento europeo, Abdelhamid El-Zoheiry, Presidente di EMUNI e Ivano Dionigi, Rettore dell'Università di Bologna e Delegato per le Relazioni Internazionali della Conferenza dei Rettori delle Università italiane.

Infine, la terza Sessione è stata dedicata alla presentazione del Rapporto della Fondazione Anna Lindh 2014 su "Tendenze interculturali e cambiamenti sociali nella regione euromediterranea". Il rapporto è stato illustrato da Andreu Claret, Direttore Esecutivo della Fondazione Anna Lindh, e da Eleonora Insalaco, Coordinatrice del rapporto.

L'8 febbraio 2014 ha avuto luogo in Giordania presso il Mar Morto la Riunione della Commissione Cultura, nel corso della quale il Presidente, Khalid Chaouki, ha illustrato i contenuti della bozza di raccomandazione, proponendo alcune riformulazioni relative ai 14 emendamenti presentati dalle delegazioni. La bozza di raccomandazione è stata quindi approvata all'unanimità dalla Commissione e sottoposta al voto della Plenaria, il giorno successivo. Durante la riunione sono state altresì avanzate delle proposte concernenti i lavori della Commissione per il 2014-2015

Il 15 novembre 2013 ha avuto luogo presso la Camera dei deputati la Riunione della Commissione Cultura. La riunione è stata aperta dalla Vice Presidente della Camera, Marina Sereni, dalla Vice Ministro degli Affari esteri, Marta Dassù, e dal Vice Segretario Generale Vicario dell'UpM, Claudio Cortese. I lavori della Commissione si sono articolati in tre sessioni dedicate rispettivamente a: "Media, cinema, televisione e produzioni artistiche: il Mediterraneo come fucina di una cultura inclusiva", "Gemellaggi tra Università del Mediterraneo: bilanci e prospettive di un partenariato in crescita" e "Scambio di vedute sull'organizzazione di Seminario su cultura e identità euro mediterranea". Nell'ambito della prima sessione - aperta dagli interventi del Presidente dell'ANSA, Giulio Anselmi, del Direttore Generale per il Cinema del Ministero dei Beni Culturali, Nicola Borrelli, e del Presidente della Conferenza permanente dell'audiovisivo del Mediterraneo, Mathieu Gallet - si è svolta l'esibizione dell'artista libanese, Hiba Al Kawas, assieme all'ensemble di giovani talenti italiani, Archi di Roma, preceduta dall'intervento di Paolo Petrocelli, fondatore di Emma for peace, un'organizzazione internazionale no-profit che promuove nella regione mediterranea l'educazione alla musica quale strumento di pace, e da quello di George David, Direttore della Royal Film Commission del Regno Hashemita di Giordania.

I lavori della Seconda Sessione sono stati invece introdotti dal Sottosegretario di Stato all'Università, all'Istruzione e alla Ricerca scientifica, Marco Rossi Doria, e dal Ministro Delegato per l'Istruzione superiore, la Ricerca scientifica e la Formazione del Regno del Marocco, Soumiya Benkhaldoun. Alla sessione sono intervenuti, inoltre, Franco Rizzi, Segretario Generale dell'Unione delle Università del Mediterraneo, Isabella Camera D'Afflitto, Professore Ordinario di Letteratura Araba e Delegato del rettore per le relazioni con le università dei paesi del Mediterraneo, e Tijani Bounehmidi, Vice Presidente dell'Università Euromediterranea di Fez. Infine, in collaborazione con l'Agenzia ANSA, è stata proposta l'iniziativa di un concorso rivolto ai giovani, relativo alla realizzazione di un documentario sui temi del Mediterraneo.

Si ricorda che la precedente riunione della Commissione si era svolta in occasione della IX Sessione Plenaria dell'AP-UpM, svoltasi a Bruxelles l'11-12 aprile 2013. Anche durante tale sessione era stata approvata una Raccomandazione all'unanimità.

Nella XVI legislatura, la Camera dei deputati, con la Presidenza dell'on. Malgieri, ha ospitato a Roma, l'11 e 12 ottobre 2012, una riunione della Commissione, cui hanno partecipato delegazioni parlamentari di 15 paesi aderenti all'AP-UpM e del Parlamento europeo.

La riunione si è articolata in sue sessioni, dedicate rispettivamente alle seguenti tematiche:

  • Editoria, cinematografia e media: la cultura come volano di crescita;
  • La promozione della conoscenza linguistica come veicolo di integrazione tra le culture.

La Commissione ha poi proceduto ad uno scambio di vedute sull'elaborazione di una Carta euromediterranea di valori.
La riunione è stata aperta dal Presidente della Camera dei deputati, on. Gianfranco Fini, che ha rivolto un indirizzo di saluto alla Commissione. E' quindi intervenuto il Sottosegretario agli Affari Esteri, Staffan De Mistura.
Le sessioni tematiche sono state introdotte da esperti provenienti dal mondo accademico e della comunicazione.

Una riunione congiunta della Commissione Cultura, della Commissione Economica e del Gruppo di lavoro EMUNI si è tenuta a Bruxelles, il 20 febbraio 2013.

Si ricorda che Parlamento italiano ha già esercitato la Presidenza della Commissione Cultura nel quadriennio 2004-2008; nel biennio 2004-2006 la Presidenza è stata esercitata dal senatore Mario Greco, mentre nel biennio 2006-2008 la Presidenza è stata esercitata dall'on. Tana de Zulueta. Nell'ambito della Presidenza dell'on. de Zulueta sono state organizzate a Roma, presso Palazzo Montecitorio, 4 riunioni, a novembre 2006, febbraio 2007, ottobre 2007 e febbraio 2008. Inoltre un'altra riunione della Commissione Cultura è stata ospitata ad Atene, dalla Presidenza di turno greca prima della Sessione Plenaria di marzo 2008.