Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

INIZIO CONTENUTO

MENU DI NAVIGAZIONE DELLA SEZIONE

Salta il menu

Il dialogo con i parlamenti asiatici ha ricevuto un forte impulso a livello multilaterale attraverso un'organizzazione di cooperazione parlamentarel'Asia-Europe Parliamentary Partnership (ASEP), che rappresenta la dimensione parlamentare del processo intergovernativo dell'ASEM (Asia-Europe Meeting).
L''ASEM è il principale foro multilaterale delle relazioni euro-asiatiche ed è formato da 51 membri: per l'Europa, i 27 Paesi UE più la Commissione Europea, nonché la Svizzera e la Norvegia; per l'Asia, Cina, Corea del Sud, Giappone, India, Pakistan, Mongolia, il Segretariato ASEAN e i 10 membri dell' ASEAN (Brunei, Filippine, Indonesia, Malesia, Singapore, Thailandia, Vietnam, Laos, Cambogia e Myanmar), oltre a Russia, Australia, Nuova Zelanda e Bangladesh.
All'origine dell'ASEM sta l'esigenza di rafforzare le relazioni tra le due regioni, anche in virtù della crescente importanza dell'Asia nello scenario politico mondiale. Fondato nel 1996, si contraddistingue per il carattere informale, la multidimensionalità (nel dialogo interno all'ASEM viene ricercato un sostanziale equilibrio fra le dimensioni politica, economica e culturale), l'enfasi sulla eguaglianza e parità tra i Paesi membri (equal partnership).

L'Asia-Europe Parliamentary Partnership (ASEP) è una sede di cooperazione interparlamentare il cui obiettivo è di rafforzare i contatti tra i paesi delle due aree e di promuovere uno scambio di informazioni e di esperienze su tematiche che rivestono particolare interesse nei parlamenti e nell'attualità internazionale. Gli incontri hanno una cadenza biennale e si tengono alternativamente in Asia e in Europa, prima dei Vertici dei Capi di Stato e di Governo dell'ASEM a cui, infatti, vengono trasmessi i documenti finali delle riunioni.
Dell'ASEP fanno parte 50 parlamenti. Il Parlamento del Myanmar/Birmania, pur essendo parte dell'ASEM dal 2004, è entrato a far parte dell'ASEP solo dal 2012, con otto anni di ritardo per la ferma opposizione dei rappresentanti dei Parlamenti UE manifestata in occasione della riunione di Helsinki del maggio 2006.
La Camera dei deputati ha partecipato alla riunioni dell'ASEP inviando proprie delegazioni parlamentari e ha peraltro collaborato in maniera fattiva alla stesura del regolamento di questa assemblea interparlamentare.

Il 6 e il 7 ottobre 2014 si è svolta presso la Camera dei deputati l'ottava riunione dell'Asia-Europe Parliamentary Partnership Meeting (ASEP8), incentrata sul tema: "Il ruolo dei Parlamenti nel rafforzare il dialogo euro-asiatico, la crescita sostenibile e strutture di governance più forti". I lavori della sessione plenaria del 7 ottobre, sono stati aperti dalla Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, sono quindi intervenuti il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ed il Vice Presidente del Parlamento del Laos, Xaysomphone Phomvihane. Il Ministro dell'Economia e delle Finanze italiano, Pier Carlo Padoan, ha aperto i lavori del primo Panel di discussione, vertente sulle "Strutture digovernance economica e finanziaria", mentre il Ministro per le Politiche agricole alimentari e forestali italiano, Maurizio Martina, ed il Ministro dell'agricoltura vietnamita, Cao Duc Phat, hanno introdotto il secondo Panel, dedicato a "Crescita sostenibile e sicurezza alimentare". Al termine della riunione è stata approvata la dichiarazione finale, il cui comitato preparatorio è stato coordinato dalla Vice Presidente della Camera, Marina Sereni. La dichiarazione finale è stata quindi sottoposta al Vertice dei Capi di Stato e di Governo ASEM, svoltosi a Milano il 16 e il 17 ottobre2014. Il Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri, Benedetto Della Vedova, ha concluso i lavori.La riunione è stata anche l'occasione per presentare l'Expo Milano 2015 a cui è stata dedicata la chiusura dell'evento.Ai lavori hanno partecipato oltre 200 persone provenienti da 40 Paesi, di cui ben 16 asiatici. Il prossimo incontro, ASEP9, si terrà in Mongolia nel 2016.