Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

INIZIO CONTENUTO

MENU DI NAVIGAZIONE DELLA SEZIONE

Salta il menu

Speciali Provvedimenti

  • Legge di bilancio 2017

    Il disegno di legge di bilancio per il 2017, nel quale a decorrere da tale anno vengono ad essere ricompresi, in un unico provvedimento, entrambi i previgenti disegni di legge di stabilità e di bilancio, contiene le misure necessarie a conseguire gli obiettivi programmatici di finanza pubblica indicati dal Governo nel Documento programmatico di bilancio 2017. Il disegno di legge, approvato in prima lettura dalla Camera il 28 novembre (A.C. 4127-bis-A), è stato  poi approvato definitivamente dal Senato il 7 dicembre 2016 (A.S. 2611), ed è stato pubblicato in G.U. il 21 dicembre 2016 (L. n. 232/2016).

    QUI I DOSSIER DI DOCUMENTAZIONE:

    Quadro di sintesi degli interventi

    Legge di bilancio 2017 - Volume I - Articolo 1, commi 1 - 339

    Legge di bilancio 2017 - Volume II - Articolo 1, comma 340 - Articolo 19

    Legge di bilancio 2017 - Volume III - Stati di previsione

    aggiornato a venerdì, 23 dicembre 2016
    leggi tutto... tema: Legge di bilancio 2017

  • Riordino delle Forze armate

    La commissione difesa della Camera, nel corso della seduta dello scorso 21 marzo, ha iniziato l'esame dello schema di decreto legislativo n. 396, adottato dal Governo in attuazione della delega legislativa conferitagli dal decreto-legge n. 185 del 2015 che a tal fine ha introdotto una norma specifica nella legge sulla revisione dello strumento militare n, 244 del 2012. Con la delega in questione il Governo è stato chiamato a realizzare l'equiordinazione tra Forze armate e Forze di polizia. Queste ultime sono a loro volta oggetto di un'altra delega, anch'essa finalizzata al loro riordino( legge n. 124 del 2015, cosiddetta delega «Madia»). l'esame dello schema di decreto legislativo adottato in attuazione di tale delega (riordino delle Forze di polizia, atto del Governo n. 395) è stato avviato lo scorso 14 marzo dalle Commissioni congiunte I e IV.

    aggiornato a venerdì, 24 marzo 2017
    leggi tutto... tema: Riordino delle Forze armate

  • Distacco dei comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio dalla regione Marche e aggregazione alla regione Emilia-Romagna

    E' all'ordine del giorno dell'Assemblea della Camera una proposta di legge che dispone il passaggio dei comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio dalla regione Marche alla regione Emilia-Romagna.

    aggiornato a giovedì, 23 marzo 2017
    leggi tutto... tema: Distacco dei comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio dalla regione Marche e aggregazione alla regione Emilia-Romagna

  • D.L. 8/2017 - Nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e 2017

    Il decreto legge, che contiene nuove misure urgenti per le popolazioni colpite dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 e proseguiti anche nell'anno in corso, è stato modificato nel corso dell'esame in sede referente. Nella seduta del 23 marzo, l'Assemblea della Camera ha concluso l'esame del decreto, apportando ulteriori modificazioni al testo approvato dalla Commissione ambiente. Il provvedimento passa ora all'esame del Senato.

    aggiornato a giovedì, 23 marzo 2017
    leggi tutto... tema: D.L. 8/2017 - Nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e 2017

  • Candidabilità, eleggibilità e ricollocamento dei magistrati

    La proposta di legge n. 2188-A, all'esame dell'Assemblea, colmando alcuni vuoti normativi, disciplina le condizioni per l'accesso dei magistrati agli incarichi elettivi e di governo, tanto nazionali quanto locali, nonché il loro ricollocamento nei ruoli di provenienza al termine del mandato o dell'incarico.

    Il provvedimento, approvato dal Senato nel marzo 2014, è stato modificato dalle Commissioni riunite Affari costituzionali e Giustizia in sede referente. In particolare, rispetto al testo approvato dal Senato si segnalano le seguenti differenze:

    • il riferimento agli incarichi provinciali è stato coordinato con l'entrata in vigore della legge n. 56 del 2014 (legge Delrio); il testo si riferisce ora anche agli incarichi nelle città metropolitane;
    • sono state introdotte previsioni sull'incandidabilità e sull'assunzione di incarichi di governo in ambito regionale;
    • la candidabilità è esclusa quando il magistrato ha svolto le funzioni in uffici con competenza ricadente sul territorio della circoscrizione elettorale;
    • è prevista l'autocerficazione dei requisiti per la candidabilità anche per le elezioni politiche;
    • è escluso che i magistrati candidati ma non eletti possano svolgere, nei primi due anni di ricollocamento, funzioni inquirenti;
    • sono ridotti da 5 a 3 anni i limiti all'esercizio delle funzioni giudiziarie in caso di ricollocamento;
    • è soppressa la disposizione che precludeva temporaneamente ai magistrati candidati ma non eletti lo svolgimento di funzioni direttive e semidirettive (la limitazione opera per 3 anni solo per i magistrati che abbiano svolto il mandato parlamentare o che abbiano ricoperto incarichi di governo);
    • è disciplinato il ricollocamento dei magistrati responsabili degli uffici di diretta collaborazione;
    • sono ridotti da 3 a 2 anni i limiti all'esercizio delle funzioni giudiziarie per i magistrati che svolgono funzioni elettive o incarichi di governo all'entrata in vigore della riforma.

    aggiornato a lunedì, 20 marzo 2017
    leggi tutto... tema: Candidabilità, eleggibilità e ricollocamento dei magistrati

  • Aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza (LEA)

    E stato pubblicato, sulla G.U. n. 65 del 18 marzo 2017, il D.P.C.M. 12 gennaio 2017 Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502.

    Si ricorda che le Commissioni XII della Camera  e Igiene e sanità del Senato, nel dicembre 2016, a conclusione dell'esame  dello schema di decreto del Presidente del Consiglio  recante la definizione e l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza (LEA) (A.G. 358),  hanno espresso, rispettivamente, parere favorevole con condizione e osservazioni e parere favorevole con condizioni.

    I precedenti LEA erano stati definiti con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 29 novembre 2001. Da allora, i tentativi di aggiornare i contenuti dei Nomenclatori, primi fra tutti quelli dedicati alle prestazioni di specialistica ambulatoriale e di assistenza protesica erogabili dal Ssn, sono stati numerosi.

    In ultimo, il nuovo Patto per la salute 2014-2016 ne ha disposto l'aggiornamento entro il 31 dicembre 2014. Successivamente, la legge di stabilità 2015 (legge 190/2014) ha "ratificato" in via normativa i contenuti del Patto della salute.

    L'impatto economico-finanziario della revisione dei LEA è stato poi quantificato dalla legge di stabilità 2016 (commi da 553 a 564 della legge 208/2015) che ha previsto un incremento di spesa non superiore a 800 milioni di euro annui per la prima revisione e ha definito, anche a regime, due possibili procedure di revisione.

    aggiornato a lunedì, 20 marzo 2017
    leggi tutto... tema: Aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza (LEA)

  • D.L. 14/2017: sicurezza urbana

    E' all'esame dell'Assemblea della Camera il decreto–legge 20 febbraio 2017, n. 14, che introduce disposizioni urgenti a tutela della sicurezza delle città.

    aggiornato a lunedì, 13 marzo 2017
    leggi tutto... tema: D.L. 14/2017: sicurezza urbana

  • Risarcimento del danno non patrimoniale

    L'Assemblea della Camera avvia, il13 marzo 2017, la discussione della proposta di legge n. 1063-A, concernente la determinazione e il risarcimento del danno non patrimoniale.

    Il testo all'esame dell'Assemblea, a seguito delle modifiche apportate nel corso dell'esame in Commissione Giustizia:

    • allega alle disposizioni di attuazione del codice civile due tabelle, che dovranno essere utilizzate dai giudici come parametri per la liquidazione, con valutazione equitativa, del danno non patrimoniale;
    • consente al giudice di aumentare il risarcimento fino al 50% della misura prevista dalle tabelle, in considerazione delle condizioni soggettive del danneggiato;
    • detta una disciplina transitoria.
    aggiornato a venerdì, 10 marzo 2017
    leggi tutto... tema: Risarcimento del danno non patrimoniale

  • Delega per il riordino del sistema nazionale della protezione civile

    L'Assemblea della Camera, nella seduta del 7 marzo, ha approvato definitivamente il testo unificato delle proposte di legge 2607-2972-3099-B, che delega il Governo al riordino e all'integrazione delle disposizioni legislative in materia di sistema nazionale della protezione civile. Il testo, già approvato dalla Camera in prima lettura, è stato modificato dal Senato, al fine di recepire i rilievi della Commissione bilancio.

    aggiornato a giovedì, 9 marzo 2017
    leggi tutto... tema: Delega per il riordino del sistema nazionale della protezione civile

  • La responsabilità professionale del personale sanitario

    Il testo unificato delle proposte di legge A.C. 259 ed abb. (Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie) è stato approvato in prima lettura dalla Camera dei deputati il 28 gennaio 2016. Approvato con modifiche dal Senato nella seduta dell'11 gennaio scorso, è stato approvato definitivamente dalla Camera in seconda lettura il 28 febbraio 2017.

    aggiornato a giovedì, 9 marzo 2017
    leggi tutto... tema: La responsabilità professionale del personale sanitario