Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

Archivio di Prima Pagina

11/12/2018
Approvate le norme sull’agricoltura biologica

Nella seduta antimeridiana il Presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, ha reso comunicazioni in vista del Consiglio europeo del 13 e 14 dicembre 2018. Si è quindi svolta la relativa discussione al termine della quale la Camera ha approvato la risoluzione D'Uva e Molinari n. 6-00035 e ha respinto le risoluzioni Delrio ed altri n. 6-00034, Fornaro ed altri n. 6-00036, Occhiuto ed altri n. 6-00037 e Lollobrigida ed altri n. 6-00038.

Nel pomeriggio la Camera ha respinto le questioni pregiudiziali Pastorino e Fornaro n. 1, Fregolent ed altri n. 2 e Lollobrigida ed altri n. 3 presentate al disegno di legge di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria (Approvato dal Senato) (C. 1408).

Successivamente l'Assemblea ha esaminato le mozioni recanti iniziative volte al contrasto della violenza neofascista e neonazista; ha approvato le mozioni D'Uva e Molinari n. 1-00084 e Orsini n. 1-00093, ha approvato la mozione Fiano ed altri n. 1-00072 riformulata limitatamente ai capoversi 1, 2 e 3 del dispositivo, respingendone la restante parte e la premessa con distinte votazioni, ha respinto la mozione Fornaro ed altri n. 1-00078; ha esaminato poi le mozioni concernenti iniziative volte alla tutela dei prodotti agroalimentari italiani propri della dieta mediterranea, con particolare riferimento ad una proposta di risoluzione in discussione presso l'Assemblea generale dell'ONU in materia di nutrizione e salute e ha approvato la mozione Molinari, D'Uva, Gadda, Paolo Russo, Luca De Carlo, Fornaro ed altri n. 1-00094.

Da ultimo è stato approvato il testo unificato delle proposte di legge: Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell'acquacoltura con metodo biologico (C. 290-410-1314-1386-A). Il provvedimento passa ora all'esame del Senato.