Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

Archivio di Prima Pagina

18/12/2018
Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione: approvazione definitiva

Nella seduta antimeridiana la Camera ha svolto la discussione generale del disegno di legge: Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione, nonché in materia di prescrizione del reato e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici (Approvato dalla Camera e modificato dal Senato) (C. 1189-B).

Alla ripresa pomeridiana della seduta è stato approvato il testo unificato delle proposte di legge: Delega al Governo in materia di insegnamento curricolare dell'educazione motoria nella scuola primaria (C. 523-784-914-1221-1222-A). Il provvedimento passa all'esame dell'altro ramo del Parlamento.

Successivamente la Camera, dopo aver respinto le questioni pregiudiziali Zanettin ed altri n. 1 e Migliore ed altri n. 2 presentate, ha approvato in via definitiva il disegno di legge: Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione, nonché in materia di prescrizione del reato e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici (Approvato dalla Camera e modificato dal Senato) (C. 1189-B).

A seguire si è svolta la discussione sulle linee generali delle mozioni Meloni ed altri n. 1-00080 (Nuova formulazione) , Scalfarotto ed altri n. 1-00089, Fornaro ed altri n. 1-00095, Emanuela Rossini ed altri n. 1-00096 e Gregorio Fontana ed altri n. 1-00099 concernenti la sottoscrizione del cosiddetto Global compact in materia di migrazioni.

Si è infine svolta la discussione sulle linee generali della relazione delle Commissioni III (Affari esteri e comunitari) e IV (Difesa) sulla deliberazione in merito alla partecipazione dell'Italia a ulteriori missioni internazionali (periodo dal 1° ottobre al 31 dicembre 2018) (Doc. XXV, n. 1) e sulla relazione analitica sulle missioni internazionali in corso e sullo stato degli interventi di cooperazione allo sviluppo a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione, anche al fine della relativa proroga (periodo dal 1° ottobre al 31 dicembre 2018) (Doc. XXVI, n. 1), entrambe adottate dal Consiglio dei ministri il 28 novembre 2018. Il seguito del dibattito è rinviato ad altra seduta.