Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

INIZIO CONTENUTO

MENU DI NAVIGAZIONE DELLA SEZIONE

Salta il menu

Regolamento di amministrazione e contabilità

TITOLO V - PROCEDURE DI SELEZIONE DEI CONTRAENTI - CONTRATTI - COLLAUDI
Capo II - Disposizioni particolari per i contratti di importo inferiori alle soglie di rilevanza comunitaria
Articolo 55

(Selezione dei contraenti)

  1. I contratti di lavori di importo stimato, IVA esclusa, pari o superiore a euro 1.000.000 e inferiore alla soglia di rilevanza comunitaria sono aggiudicati mediante procedura aperta o ristretta. In caso di inutile esperimento della procedura si applicano gli articoli 56 e 57 del codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modificazioni.
  2. I contratti di lavori di importo stimato, IVA esclusa, pari o superiore a euro 500.000 e inferiore a euro 1.000.000 sono aggiudicati mediante procedura ristretta semplificata, con pubblicazione di avviso sul sito internet della Camera. Gli inviti a partecipare sono rivolti, subordinatamente al possesso dei prescritti requisiti, ai soggetti iscritti all'Albo di cui all'articolo 54 e a coloro i quali, a seguito della pubblicazione dell'avviso, richiedano di partecipare. I soggetti invitati devono essere almeno venti, se ne sussistono di idonei in tal numero. In caso di inutile esperimento della procedura ristretta si applicano gli articoli 56 e 57 del codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modificazioni.
  3. I contratti di lavori di importo stimato, IVA esclusa, di importo superiore a euro 200.000 e inferiore a euro 500.000, sono affidati mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando di gara. I soggetti invitati devono essere almeno venti, se ne sussistono di idonei in tal numero e, a tal fine, l'elenco degli iscritti all'Albo di cui all'articolo 54 è integrato mediante apposita indagine di mercato.
  4. I contratti di lavori di importo stimato, IVA esclusa, pari o superiore ad euro 40.000 e inferiore o pari a euro 200.000, sono affidati mediante procedura in economia. Tale procedura consiste nella consultazione di almeno cinque operatori economici, individuati prioritariamente nel novero di quelli iscritti all'Albo di cui all'articolo 54, se sussistono in tale numero soggetti in possesso dei prescritti requisiti. La consultazione è effettuata a rotazione e con modalità tali da garantire il rispetto dei princìpi di trasparenza, parità di trattamento e non discriminazione. L'affidamento è disposto dal Capo del Servizio Amministrazione.
  5. I contratti di servizi e forniture di importo stimato, IVA esclusa, pari o superiore a euro 40.000(13) e inferiore a euro 215.000(14), sono affidati mediante procedura in economia, come disciplinata dal comma 4.
  6. I contratti di lavori di importo stimato, IVA esclusa, inferiore a euro 40.000 e i contratti di servizi e forniture di importo stimato, IVA esclusa, inferiore a euro 40.000(15) sono affidati dal Capo del Servizio Amministrazione su proposta motivata del Capo del Servizio competente per materia.
  7. Per l'acquisizione di servizi e forniture, il ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione è ad ogni effetto equiparato alla procedura in economia ed è alternativo all'affidamento di cui al comma 6.
  8. Per gli interventi conservativi, di restauro e di manutenzione di beni mobili di interesse artistico, storico o archeologico, di importo inferiore a euro 40.000 il Capo del Servizio per la Gestione amministrativa chiede alla Soprintendenza competente di individuare almeno tre soggetti qualificati per eseguire gli interventi e acquisisce da essi preventivi recanti la descrizione e la metodologia dell'intervento, sui quali la Soprintendenza medesima esprime parere per i profili tecnici, di congruità dei costi e per l'affidamento dell'intervento. La proposta di affidamento è trasmessa al Capo del Servizio Amministrazione ai fini dell'autorizzazione di spesa e dell'affidamento. Per gli interventi di importo pari o superiore a euro 40.000 si applicano le disposizioni del presente regolamento in tema di contratti di lavori. Per lo svolgimento delle funzioni di progettazione, direzione lavori e certificazione l'Amministrazione si avvale di tecnici delle competenti Soprintendenze o da queste individuati.
  9. Per gli interventi conservativi, di restauro e di manutenzione dei beni librari e di quelli archivistici di importo inferiore a euro 40.000, l'individuazione di almeno tre restauratori e la valutazione dei profili tecnici e della congruità dei costi per l'affidamento sono effettuati, rispettivamente, a cura del Bibliotecario della Camera e del Sovrintendente dell'Archivio storico, i quali possono avvalersi, per interventi di particolare complessità o specificità, del parere di istituzioni pubbliche specializzate nel restauro e nella conservazione del patrimonio archivistico e librario. Per gli interventi di importo pari o superiore a euro 40.000 tale parere è obbligatorio e si applicano le disposizioni del presente regolamento in tema di contratti di lavori.

(13)Importo così modificato con deliberazione attuativa del Collegio dei Questori del 27 luglio 2011

(14)Importo così modificato con deliberazioni attuative del Collegio dei Questori dell'8 febbraio 2012, del 22 gennaio 2014, del 27 gennaio 2016, del 22 dicembre 2017, del 28 novembre 2019 e del 25 novembre 2021.

(15)Importo così modificato con deliberazione attuativa del Collegio dei Questori del 27 luglio 2011.