Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

Comunicati stampa

24/04/2018
Conferenza Presidenti Parlamenti Ue, Spadoni “Al centro dell'azione europea il benessere dei cittadini, equità e solidarietà”
27

Si è tenuta a Tallinn in Estonia l'annuale Conferenza dei Presidenti dei Parlamenti dell'Unione europea. La Conferenza costituisce la sede più alta della cooperazione interparlamentare a livello europeo. Alla Conferenza di Tallinn ha partecipato per la Camera la Vicepresidente Maria Edera Spadoni e per il Senato la Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati. La Conferenza era articolata in due sessioni: la prima dedicata al futuro dell'Unione europea e la seconda ai temi della sicurezza comune. La prima sessione è stata introdotta, tra gli altri, dal Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani. Sul tema del futuro dell'Ue si è svolto un ampio dibattito da cui sono emerse posizioni molto differenziate tra chi ritiene che le sfide che l'Europa deve affrontare richiedono maggiore integrazione per trovare risposte comuni e chi sostiene la necessità di preservare la dimensione nazionale. La Vicepresidente della Camera Spadoni nel suo intervento ha sottolineato che la priorità, piuttosto che sofisticate e improbabili riforme dell' assetto dell'Ue, è ricollocare al centro dell'azione dell'Ue il benessere dei cittadini, l'equità e una più efficace solidarietà. Nessuno Stato e nessun cittadino europeo - ha affermato - deve restare indietro. Un emendamento in tal senso è stato presentato al documento adottato al termine della Conferenza dalla Vicepresidente Spadoni e approvato anche grazie all'appoggio del Senato.
Intervenendo nella seconda sessione, la Vicepresidente Spadoni ha sottolineato che le minacce del terrorismo e della criminalità organizzata transfrontaliera così come le minacce e gli attentati alla cybersicurezza richiedono un più stretto coordinamento tra le strutture di intelligence e un più intenso scambio di informazioni ma anche un impegno forte per combattere le cause all'origine della radicalizzazione e del reclutamento da parte delle organizzazioni terroristiche e criminali. Occorre combattere la marginalizzazione e il disagio che provocano frustrazione e non favoriscono l'integrazione.
La Vicepresidente della Camera ha avuto anche incontri bilaterali con i rappresentanti dei Parlamenti greco e portoghese con i quali ha convenuto sulla necessità di una cooperazione più stretta tra i Paesi mediterranei dell'Ue, che devono affrontare problemi comuni tra cui la gestione dei flussi migratori e le conseguenze sociali della crisi economica. La Vicepresidente Spadoni ha incontrato anche i rappresentanti del Parlamento polacco molto interessati a rafforzare la collaborazione con l'Italia.

Cerca comunicati stampa
VEDI ANCHE