Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

Archivio di Prima Pagina

06/03/2019
Donne, Pace e Sicurezza: verso i 20 anni della Risoluzione 1325 del Consiglio di Sicurezza Onu – Partecipa Fico

In vista delle celebrazioni per la Giornata internazionale della Donna, dalle 10 alle 13, si è tenuto presso la Sala della Regina l'incontro dedicato al tema "Donne, Pace e Sicurezza: verso i 20 anni della Risoluzione 1325 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite", organizzato dalla Camera dei deputati in collaborazione con l'Ambasciata del Canada in Italia e con l'associazione Wiis Italy (Women in international security).

All'evento, che è stato aperto dal Presidente della Camera, Roberto Fico, sono intervenuti la Presidente della Commissione Affari esteri e comunitari, Marta Grande, prima donna a ricoprire tale carica, nonché l'Ambasciatrice del Canada a Roma, Alexandra Bugailiskis, e la Presidente di Wiis Italy, Irene Fellin. Ospite d'onore è stata Lamya Haji Bashar, soppravissuta all'Isis, attivista per i diritti delle donne, vincitrice del Premio Sakharov per la libertà di pensiero 2016.

Ulteriori relatori d'eccezione sono stati Mirza Dinnayi, attivista per i diritti umani e fondatore della ong Air Bridge Iraq/Luftbrücke Irak, impegnato nel salvataggio di donne e minori iracheni vittime del Daesh, l'alta ufficiale canadese Chief Superintendent Maureen Levy, attuale Gender Advisor per la Coalizione internazionale in Iraq, e Jessica Pennetier, responsabile communication & affaires publiques di Wiis France.

Il giornalista de La7 Paolo Celata ha moderato la discussione, cui hanno partecipato le deputate Deborah Bergamini, Simona Suriano e Lia Quartapelle, in rappresentanza di gruppi di maggioranza e di opposizione.

L'evento è finalizzato a promuovere l'impegno internazionale per l'attuazione della Risoluzione n. 1325, in vista delle celebrazioni per i vent'anni dalla sua approvazione unanime da parte del Consiglio di Sicurezza dell'Onu, attraverso il racconto e la riflessione sull'esperienza di protagoniste di eccellenza, che hanno patito e si sono spese in prima persona per la pace in aree di crisi. Il dibattito - che ha interessato un pubblico ampio anche grazie alla diretta webtv, facebook e all'uso dei social - ha coinvolto in modo attivo un pubblico di ragazzi di scuole superiori di Roma e provincia, nell'obiettivo di fornire stimoli culturali sui temi della parità di genere e sull'importanza di una società civile attiva ed attenta anche alle dinamiche della politica internazionale.

Registrazione video (audio inglese)