Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

Resoconti delle Giunte e Commissioni

Vai all'elenco delle sedute >>

CAMERA DEI DEPUTATI
Martedì 2 febbraio 2021
518.
XVIII LEGISLATURA
BOLLETTINO
DELLE GIUNTE E DELLE COMMISSIONI PARLAMENTARI
Difesa (IV)
ALLEGATO
Pag. 33

ALLEGATO 1

Schema di decreto ministeriale di approvazione del programma pluriennale di A/R n. SMD 09/2020, relativo all'avvio di un piano di approvvigionamento e ripianamento scorte di munizionamento guidato Vulcano 127 mm (Atto n. 233).

PARERE APPROVATO

  La IV Commissione (Difesa),

   esaminato il Programma pluriennale n. SMD/09/2020, relativo all'avvio di un piano di approvvigionamento e ripianamento scorte di munizionamento guidato Vulcano 127 mm;

   premesso che:

   lo schema di decreto relativo al programma pluriennale SMD/09/2020 fa riferimento all'avvio di un piano di approvvigionamento e ripianamento scorte di munizioni guidate (Long Range) del tipo Vulcano 127mm, per l'impiego a bordo di sei unità navali classe FREMM, versione General Purpose, e di sette unità navali classe Pattugliatori Polivalenti di Altura (PPA);

   il programma consentirà di migliorare le prestazioni attualmente rese dai munizionamenti di tipo convenzionale di pari calibro e potrà esser impiegato sia contro bersagli navali di superficie, sia in supporto di fuoco alle forze di manovra a terra;

   nel programma rientra sia la previsione di un supporto logistico integrato finalizzato, in particolare, al miglioramento del livello di efficienza e all'accrescimento delle capacità di supporto in house, sia un'attività addestrativa consistente in corsi di aggiornamento e nella fornitura di materiali per svolgimento di esercitazioni;

   la durata del programma, secondo anche quanto indicato nel DPP è di dieci anni, con completamento nel 2029, e il costo complessivo ammonta a 139,05 milioni;

   la spesa relativa alla prima tranche, alla quale si riferisce lo schema di decreto in esame, è stimata in 88,05 milioni di euro e trova copertura sugli stanziamenti derivanti dalla ripartizione del fondo investimenti, istituito dall'articolo 1, comma 95, della legge di bilancio 2019 (legge n. 145 del 2018), allocati sui capitoli del bilancio del Ministero della difesa;

   le ulteriori risorse necessarie, pari a 51 milioni di euro, serviranno a completare la dotazione e saranno avviate subordinatamente all'identificazione delle necessarie risorse:

   la nota tecnica del programma prevede, al riguardo, che le tranche successive del programma si intendono contestualmente approvate;

   preso atto

   che la V Commissione Bilancio, nel parere che risulta allegato, ha valutato favorevolmente lo schema di decreto in esame, esprimendo, tuttavia, un rilievo sulla necessità che per le successive tranche del programma venga acquisito il parere delle Commissioni parlamentari competenti;

   considerata la particolare rilevanza del programma in esame sotto il profilo delle ricadute economiche e occupazionali,

  esprime

PARERE FAVOREVOLE

  con la seguente condizione:

   siano sottoposte al parere delle Commissioni parlamentari competenti le successive fasi del programma, attraverso la presentazione di autonomi schemi di decreto ministeriale.

Pag. 34

ALLEGATO 2

Schema di decreto ministeriale di approvazione del programma pluriennale di A/R n. SMD 22/2020, relativo allo sviluppo e produzione di 5 sensori di sorveglianza e ingaggio (radar) Kronos Grand Mobile High Power (GM HP) (Atto n. 235).

PARERE APPROVATO

  La IV Commissione (Difesa),

   esaminato lo schema di decreto relativo al programma pluriennale di Ammodernamento e Rinnovamento (A/R) n. SMD 22/2020, riferito allo sviluppo e produzione di 5 sensori di sorveglianza ed ingaggio (radar) Kronos Grand Mobile High Power (GM HP), comprensivi di supporto logistico decennale;

   premesso che:

   l'Esercito Italiano dispone di 5 batterie missilistiche per la difesa aerea SAMP/T (Surface to Air Missile Platform/Terrain), assegnate al 4° Reggimento missili;

   rilevato che:

   il programma in esame, finalizzato allo sviluppo, alla produzione e all'acquisizione di 5 sensori di sorveglianza ed ingaggio (radar) Kronos Grand Mobile High Power (GM HP), comprensivi di supporto logistico decennale, si colloca in un quadro di accrescimento delle capacità esprimibili dal SAMP/T;

   tale versione, appartenente alla nuova famiglia dei radar KRONOS, sviluppata e prodotta dall'industria nazionale, andrà a sostituire i radar ARABEL90, in servizio da quasi 30 anni, permettendo sia una significativa estensione delle distanze di sorveglianza, ingaggio e intervento, sia l'ampliamento dello spettro di minacce aeree e balistiche individuabili;

   evidenziato che:

   la scheda illustrativa dello Stato Maggiore della Difesa riferisce che il sensore multifunzione Kronos Grand Mobile High Power costituisce la soluzione tecnologicamente più evoluta per sostituire l'ARABEL90, il cui aggiornamento risulta assai oneroso;

   il programma, di previsto avvio nel 2021, si concluderà, presumibilmente, nel 2030 e avrà un costo previsionale complessivo pari a 200 milioni di euro, a condizioni economiche 2020;

   notevoli sono i ritorni industriali attesi, soprattutto in termini di acquisizione di know-how e di sviluppo di monte ore per la progettazione e produzione in Italia dei radar, dei componenti e dei servizi per il supporto logistico;

   considerato che:

   nel Documento programmatico pluriennale della Difesa per il triennio 2020-2022 viene precisato che il programma in esame costituisce una tranche nell'ambito del più ampio programma relativo alle batterie contraeree dell'Esercito e della Marina, dotate di sistemi di difesa aerea FSAF/PAAMS, con capacità incrementate grazie all'introduzione dei missili B1-NT, il cui onere complessivo ammonta a 1.120 milioni di euro;

   il rappresentante del Governo ha, infatti, precisato, nella seduta del 22 dicembre 2020, che oltre all'acquisizione di 5 radar kronos di cui allo schema di decreto in esame, che avrà un costo complessivo di 200 milioni di euro, saranno, poi, stanziati altri 280 milioni per lo sviluppo tecnologico dei sistemi, e ulteriori 640 milioni destinati all'acquisizione di radar per la unità navali della Classe Orizzonte, attraverso distinti programmi da sottoporre all'esame del Parlamento;

Pag. 35

   preso atto che il rappresentante del Governo, nella seduta del 20 gennaio 2021, in relazione ai chiarimenti richiesti dal relatore, ha precisato che il programma prevede anche il coinvolgimento di un vasto indotto di piccole e medie imprese che assolvono a funzioni di fornitori e sub-fornitori, diretti ed indiretti, garantendo, così, un significativo livello occupazionale distribuito sulle diverse aree geografiche del territorio nazionale italiano;

   preso atto dei rilievi espressi dalla Commissione Bilancio sui profili di carattere finanziario in merito all'atto in esame, che si intendono parte integrante del parere,

  esprime

PARERE FAVOREVOLE