COMITATO FORMA DI STATO

SEDUTA DI GIOVEDÌ 13 MARZO 1997

Allegato n. 10

PROPOSTA DI PROPOSIZIONE NORMATIVA CONCERNENTE LE FUNZIONI LEGISLATIVE RISERVATE ALLO STATO


1. Salvo che i trattati concernenti l'Unione europea dispongano diversamente, spetta allo Stato la potestà legislativa nelle seguenti materie:


1.1. politica estera; ratifica ed attuazione di trattati ed accordi internazionali; dogane; protezione dei confini; commercio con l'estero;


1.2. rapporti con le confessioni religiose;


1.3. cittadinanza; asilo politico e rifugiati; condizione giuridica dello straniero; immigrazione;


1.4. stato civile; anagrafe;


1.5. organi costituzionali statali e loro organi ausiliari;


1.6. difesa; forze armate; armi e munizioni; esplosivi e materiale strategico;


1.7. ordine e sicurezza pubblica, esclusa la polizia locale;


1.8. ordinamento civile e penale e sanzioni penali; ordinamento della giustizia civile, penale, penitenziaria, amministrativa e contabile; ordinamento giudiziario;


1.9. statistica nazionale; pesi e misure; determinazione del tempo; normative tecniche; requisiti e parametri necessariamente uniformi in tutto il territorio nazionale;


1.10. bilancio; contabilità di Stato; tributi statali; coordinamento della finanza pubblica; demanio statale;


1.11. moneta e sistema monetario; valuta e sistema valutario; funzioni internazionali e nazionali della Banca d'Italia;


1.12. produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell'energia;


1.13. trasporti e comunicazioni nazionali; disciplina generale della circolazione; poste; stampa; radio; televisione;


1.14. logistica;


1.15. protezione civile di pronto soccorso nelle grandi calamità naturali;


1.16. tutela dell'ecosistema; beni culturali e naturali di interesse nazionale;


1.17. ordinamento generale dell'istruzione; standards di quantità e di qualità relativi alle finalità, ai principi e ai livelli minimi di dell'istruzione scolastica e ai relativi ordini, gradi e titoli di studio; ordinamento universitario;


1.18. ricerca scientifica e tecnologica; tutela della proprietà letteraria, artistica ed intellettuale;


1.19. standards di quantità e di qualità dei servizi sanitari di prevenzione, riabilitazione e cura; malattie pericolose ed infettive dell'uomo e degli animali; fecondazione artificiale umana; codice genetico; trapianti di organi e di tessuti; produzione e commercio di farmaci, narcotici e veleni;


1.20. alimentazione e controllo delle sostanze alimentari;


1.21. ordinamento delle professioni;


1.22. ordinamenti sportivi di rilievo nazionale;


1.23. istituti previdenziali obbligatori; assicurazioni; ordinamento generale della tutela e della sicurezza del lavoro;


1.24. disciplina dell'organizzazione e dei procedimenti amministrativi di competenza statale; pubblico impiego statale; rapporti tra le amministrazioni statali e i cittadini;


1.25. opere pubbliche strettamente necessarie per l'esercizio delle competenze legislative dello Stato;


1.26. spetta inoltre allo Stato il potere legislativo:


per assicurare la libera circolazione delle persone e dei beni fra le Regioni;


per garantire a chiunque ne abbia diritto l'esercizio della professione, dell'impiego e del lavoro in ogni parte del territorio nazionale;


per tutelare l'eguale godimento dei diritti e delle libertà costituzionalmente protetti;


per il più adeguato esercizio del potere legislativo ad esso attribuito nelle materie di cui al presente articolo.


2. Spetta alla Regione la competenza legislativa in ogni altra materia non espressamente attribuita alla potestà legislativa dello Stato dal presente articolo o da altre disposizioni della Costituzione.

Francesco D'ONOFRIO, relatore.