COMITATO FORMA DI STATO

SEDUTA DI VENERDÌ 14 MARZO 1997

Allegato n. 11

SCHEMA DI PROPOSTA NORMATIVA SULLA RIPARTIZIONE DELLE FUNZIONI FRA
COMUNI, PROVINCE, REGIONI E STATO


1. La Repubblica è formata da Comuni, Province, Regioni e Stato.


2. Le funzioni legislative, regolamentari e amministrative sono ripartite fra gli enti territoriali, sulla base del principio di sussidiarietà, a partire da quelli più vicini alle rispettive comunità, senza duplicazione di funzioni e con l'individuazione delle rispettive responsabilità. La ripartizione delle funzioni può prevedere che esse siano esercitate dagli enti in forma coordinata attraverso accordi, intese o altri strumenti di cooperazione.


3. La funzione legislativa è ripartita tra lo Stato e le Regioni, sulla base di leggi costituzionali e di leggi statali adottate previa intesa con le Regioni.
La Regione, nell'ambito della propria competenza legislativa, concorre a determinare e ad attuare direttamente gli atti normativi dell'Unione Europea.
Lo Stato garantisce la responsabilità dell'Italia nei confronti dell'Unione Europea.


4. I Comuni hanno competenza amministrativa generale, salvo le funzioni amministrative espressamente attribuite alle Province, alle Regioni e allo Stato dalla Costituzione, da leggi costituzionali, da leggi dello Stato o delle Regioni. Nelle materie in cui hanno competenza amministrativa i Comuni e le Province hanno autonomia normativa e regolamentare.

ELIA, BRESSA.