COMITATO PARLAMENTO E FONTI NORMATIVE

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 21 MAGGIO 1997

Presidenza della Presidente Ersilia SALVATO


La seduta comincia alle 10,15.


Introduce i lavori Ersilia SALVATO, Presidente, sostenendo l'opportunità di un ulteriore dibattito sul testo della relatrice in vista della sua presentazione alla Commissione.


Ida Marida DENTAMARO (gruppo federazione cristiano democratica-CDU), relatrice, fa presente di aver tenuto conto delle indicazioni emerse nel corso delle precedenti riunioni e si dice disponibile a recepire ulteriori suggerimenti. L'articolato predisposto (allegato n. 25) si mantiene coerente al modello prescelto e rispetto alla bozza già diffusa chiarisce di aver modificato la norma relativa al parere del Senato sulle nomine nella pubblica amministrazione ed agli enti pubblici, adottando una formula meno vincolante e facendo rinvio ad una legge di attuazione. Altre modificazioni sono state apportate alle norme sulle audizioni dinanzi alle commissioni parlamentari e per limitare la giurisdizionalizzazione dei rapporti maggioranza - opposizione elevando in alternativa il quorum per l'elezione di presidenti delle Camere e per l'approvazione dei regolamenti parlamentari. È stato mantenuto il ricorso di minoranza alla Corte costituzionale sulle leggi approvate dalle Camere, per quanto esso sia successivo alla loro promulgazione, non sia sospensivo dell'entrata in vigore e limitato ai vizi del procedimento. Si è altresì operato un rinvio ai regolamenti parlamentari per quanto riguarda il quorum di validità delle sedute. In merito al catalogo delle leggi bicamerali, ha elaborato un elenco alternativo, abbreviato e riassuntivo, mentre ha creduto di confermare la composizione della commissione speciale competente in tema di bilancio ed il relativo procedimento di approvazione. Dal dibattito attende inoltre indicazioni sulla procedura di revisione costituzionale, dubitando dell'opportunità di inserire una previsione sulla intangibilità dei diritti fondamentali.


Interviene quindi il senatore Luigi GRILLO (gruppo forza Italia) ritenendo che le innovazioni introdotte dalla relatrice siano meritevoli di attenta riflessione, per cui sollecita un chiarimento sull'ulteriore corso dei lavori.


Ersilia SALVATO, Presidente, ricorda che il Comitato ha dato mandato alla relatrice di riferire al presidente D'Alema sulla base delle indicazioni emerse nel corso del dibattito. La Commissione non ha poi adottato i voti di indirizzo ipotizzati in precedenza, per cui si è ritenuto opportuno procedere ad un approfondimento in sede ristretta in vista della presentazione alla Commissione di un testo che rimane tuttavia nella responsabilità della relatrice.


Il deputato Giuseppe CALDERISI (gruppo forza Italia) osserva che, sebbene il comitato non debba procedere a votazioni, è opportuno che la relatrice possa verificare il grado di consenso raccolto dal proprio testo.


Ersilia SALVATO, Presidente, a questo fine non esclude la possibilità di proseguire il dibattito in altre sedute da tenersi nella successiva settimana, dopo quella già convocata per giovedì 22 maggio, alle ore 10,00.


Il senatore Massimo VILLONE (gruppo sinistra democratica-l'Ulivo) aderisce alla proposta del Presidente che consente di presentare eventuali emendamenti dei quali la relatrice potrà tener conto ai fini della redazione del testo da presentare alla Commissione. Il deputato Giorgio REBUFFA (gruppo forza Italia) auspica che il testo illustrato sia reso pubblico. Il senatore Maurizio PIERONI (gruppo verdi-l'Ulivo) rileva che l'articolato della relatrice è idoneo quale testo base per la discussione in commissione; preferirebbe comunque non affrontare subito la questione del numero dei parlamentari.


Ersilia SALVATO, Presidente, precisa che, tenuto conto dell'informalità della procedura, l'individuazione del testo base è lasciata all'ulteriore corso dei lavori.


Il senatore Maurizio PIERONI (gruppo verdi-l'Ulivo) aggiunge che il suo è un semplice auspicio ed egli confida che, qualora vi siano proposte alternative, esse vengano presentate per tempo.


Concorda il senatore Tarcisio ANDREOLLI (gruppo partito popolare italiano) mentre il senatore Mario GRECO (gruppo forza Italia) reputa proficuo un approfondimento dell'articolato presentato. Conviene sulla procedura indicata il deputato Natale D'AMICO (gruppo rinnovamento italiano), non potendosi escludere la presentazione di testi alternativi.


Ersilia SALVATO, Presidente, invita il relatore D'Amico a presentare nella successiva seduta il testo riguardante i temi attinenti ai rapporti con l'Unione europea. Avverte inoltre che nella successiva settimana il comitato tornerà a riunirsi martedì 27 maggio, alle ore 11,00.


La seduta termina alle 11,15.