COMITATO PARLAMENTO E FONTI NORMATIVE

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 23 APRILE 1997

ALLEGATO N. 11

Emendamenti all'articolato sulla funzione legislativa
presentato dalla relatrice Dentamaro.

A)


Al comma 2, lettera h), sopprimere le parole: princìpi generali per la.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.


Al comma 2, lettera o), aggiungere le parole: e misure restrittive della libertà personale.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.

B)


Al comma 2 sostituire le parole: centomila elettori con quelle: cinquantamila elettori.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.

F)


Sostituire l'articolo con il seguente:


«F - 1. La legge è promulgata dal Presidente della Repubblica entro 30 giorni dalla sua approvazione. La legge stessa può stabilire termini abbreviati.
2. Entro 5 giorni dall'approvazione un quinto dei componenti di ciascuna camera può ricorrere alla Corte costituzionale, che si pronuncia sulla sua legittimità costituzionale nei successivi quindici giorni».

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.

H)


Al comma 1 sostituire le parole: un milione di elettori o tre consigli regionali, con le seguenti: cinquecentomila elettori o cinque consigli regionali.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.


Al comma 2 sostituire le parole: istitutive di tributi con quelle: concernenti obblighi tributari.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.


Al comma 4 sostituire la parola: duecentomila con quella: cinquantamila.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.

I)


Sopprimere l'articolo.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.

L)


Al comma 3 sopprimere l'ultimo periodo.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.

M)


Sostituire il comma 1 con il seguente:


1. L'esercizio della funzione legislativa per oggetti definiti ed omogenei può essere delegata al governo con legge, previa determinazione di princìpi e criteri direttivi e per la durata massima di un anno e nei limiti di spesa stabiliti nella legge di delegazione.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.

R)


Sostituire i commi da 1 a 6 dell'articolo con i seguenti:


R - 1. I beni pubblici e il provento dei tributi sono utilizzati secondo criteri di economicità e nell'esclusivo interesse della Repubblica. Le spese dello Stato e degli altri enti pubblici, compresi quelli di autonomia, non possono essere tali da compromettere la prosperità generale.
2. Le Camere approvano ogni anno il bilancio dello Stato e il bilancio riassuntivo della pubblica amministrazione e i rendiconti consuntivi finanziari e patrimoniali presentati dal Governo. L'esercizio provvisorio del bilancio non può essere concesso se non per legge e per periodi non superiori complessivamente a quattro mesi.
3. La legge disciplina il contenuto dei bilanci e dei rendiconti e i limiti delle leggi ordinarie e di bilancio in materia di spesa e di entrata applicando in ogni caso il principio della compensazione. Essa non può essere modificata, abrogata o derogata da leggi che contengono disposizioni in materia di spesa o di entrata.
4. Ogni legge che stabilisce nuovi o maggiori tributi è approvata con la maggioranza dei due terzi degli appartenenti ad ognuna delle Camere.
5. Non possono essere approvati emendamenti che comportano nuove o maggiori spese quando il Governo si oppone.
6. Nel caso in cui l'attuazione di leggi, regolamenti o decreti o le sentenze definitive di organi giurisdizionali o quelle della Corte costituzionale comportino spese nel complesso superiori a quelle indicate nella legge di autorizzazione, queste sono proporzionalmente ridotte entro i limiti del preventivo.
7. Lo Stato e gli enti pubblici non possono disporre spese destinate ai medesimi soggetti e per le medesime finalità.

Vegas, Armaroli, Selva, Greco.

U)


Dopo il comma 2 inserire il seguente comma:


2-bis. I regolamenti di cui ai commi 1 e 2 possono essere impugnati dinanzi alla Corte costituzionale.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.

V)


Sostituire il comma 6 con il seguente:


6. Il mercato e la concorrenza sono tutelati da una apposita autorità indipendente istituita con legge.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.

Art. ...


Aggiungere il seguente articolo:


«Art. ... - 1. Il Senato elegge i presidenti e i componenti delle autorità amministrative indipendenti, previa discussione delle candidature ed audizioni dei candidati in seduta pubblica della commissione competente. Esprime, in seduta pubblica della commissione competente, parere vincolante sulla nomina dei candidati proposti dal Governo, a presidente e procuratore generale della Corte di cassazione e della Corte dei conti, a presidente del Consiglio di Stato, ad avvocato generale dello Stato, a presidente e vicepresidente degli istituti ed enti pubblici, anche economici, per i quali il parere sia previsto dalla legge, a segretario generale dei ministeri, ad ambasciatore, a prefetto, a dirigente generale di livello A e B. Ascolta, in seduta pubblica della commissione competente, i presidenti e gli amministratori proposti dal Governo nelle società per azioni.

Vegas, Armaroli, Selva, Greco.

Art. ...


Aggiungere le norme in tema di statuto delle operazioni comprese in numerose proposte, preferibilmente quelle contenute nel disegno di legge a firma Armaroli.

Vegas, Armaroli, Grillo, Selva, Greco.