COMITATO PARLAMENTO E FONTI NORMATIVE

SEDUTA DI MARTEDÌ 29 APRILE 1997

ALLEGATO N. 20

Proposta di articolato relativo alle Camere


A)


1. Il Parlamento si compone della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, eletti a suffragio universale e diretto.
2. Le leggi elettorali e le altre leggi prevedono strumenti e modalità per promuovere l'equilibrio della rappresentanza tra i sessi.
3. Il Parlamento si riunisce in seduta comune dei componenti delle due Camere nei soli casi stabiliti dalla Costituzione.

B)


1. Il numero dei deputati è di...
2. Sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che nel giorno della elezione hanno compiuto i venticinque anni di età.
3. La ripartizione dei seggi tra le circoscrizioni si effettua dividendo il numero degli abitanti della Repubblica, quale risulta dall'ultimo censimento generale della popolazione, per ... e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.

C)


1. Il Senato della Repubblica è eletto a base regionale dagli elettori che nel giorno della elezione hanno compiuto i venticinque (in alternativa: i ventuno) anni di età.
2. Sono eleggibili a senatori tutti gli elettori che nel giorno della elezione hanno compiuto i quaranta (in alternativa: i trentacinque) anni di età.
3. Il numero dei senatori è di...
4. Ad ogni regione sono attribuiti ... senatori, salvo il Mouse e la Valle d'Aosta cui sono attribuiti rispettivamente due senatori e un senatore (in alternativa: cui è attribuito rispettivamente un senatore).
5. La ripartizione dei restanti seggi tra le regioni, previa applicazione delle disposizioni del precedente comma, si effettua in proporzione alla popolazione delle regioni, quale risulta dall'ultimo censimento generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.

D)


1. La Camera dei deputati e il Senato della Repubblica sono eletti per cinque anni.
2. La durata di ciascuna Camera non può essere prorogata se non per legge e soltanto in caso di guerra.

E)


1. L'elezione di ciascuna Camera ha luogo entro sessanta giorni dalla fine della precedente. La prima riunione ha luogo non oltre il quindicesimo giorno dall'elezione.
2. Finché non sia riunita la nuova Camera sono prorogati i poteri della precedente.
3. Ciascuna Camera elegge tra i suoi componenti il Presidente a maggioranza assoluta e l'ufficio di presidenza.

F)


1. Le Camere si riuniscono di diritto il primo giorno non festivo di febbraio e di ottobre.
2. Ciascuna Camera può essere convocata in via straordinaria per iniziativa del suo Presidente o del Presidente della Repubblica o di un quinto dei suoi componenti.

G)


1. Ciascuna Camera adotta il proprio regolamento a maggioranza assoluta dei suoi componenti.
2. Un quinto dei componenti può impugnare una o più disposizioni del regolamento davanti alla Corte costituzionale per vizi di legittimità costituzionale. Il ricorso non sospende l'efficacia delle disposizioni impugnate. La Corte si pronuncia entro trenta giorni dalla presentazione del ricorso.
3. Le sedute sono pubbliche. In situazioni straordinarie ciascuna Camera e il Parlamento a Camere riunite possono deliberare di adunarsi in seduta segreta. Il regolamento stabilisce forme per assicurare la massima pubblicità di tutti i lavori parlamentari.
4. Le deliberazioni di ciascuna Camera e del Parlamento sono adottate con la presenza della maggioranza dei componenti e con il voto favorevole della maggioranza dei presenti, salvo che la Costituzione o leggi costituzionali prescrivano una maggioranza speciale.
5. I componenti del Governo, anche se non fanno parte delle Camere, hanno diritto, e se richiesti obbligo, di assistere alle sedute.
6. Devono essere sentiti ogni volta che lo richiedano.
7. Il regolamento della Camera dei deputati stabilisce i diritti dell'opposizione. Prevede che le presidenze delle commissioni speciali, di controllo e di vigilanza siano assegnate ad esponenti dell'opposizione.

H)


1. La legge approvata da entrambe le Camere determina i casi di ineleggibilità e di incompatibilità con gli uffici di deputato o senatore.
2. Gli uffici di deputato e di senatore sono incompatibili tra loro e con quelli di componente di un'assemblea legislativa regionale, del Parlamento europeo, del Consiglio superiore della magistratura.

I)


1. Ciascuna Camera giudica dei titoli di ammissione dei suoi componenti e delle cause sopraggiunte di ineleggibilità e di incompatibilità.
2. Le relative deliberazioni sono impugnabili davanti alla Corte costituzionale con ricorso di un quinto dei componenti della Camera di appartenenza.

L)


Ogni componente del Parlamento rappresenta tutto il popolo e nell'esercizio delle funzioni è soggetto soltanto alla sua coscienza (in alternativa: non è vincolato da alcun mandato).

M)


1. I componenti del Parlamento non possono essere chiamati a rispondere delle opinioni espresse nell'esercizio delle loro funzioni, in qualsiasi sede, e dei voti dati nello svolgimento delle attività parlamentari.
2. Senza autorizzazione della Camera alla quale appartiene, nessun componente del Parlamento può essere sottoposto a perquisizione personale o domiciliare, né può essere arrestato o altrimenti privato della libertà personale o mantenuto in detenzione, salvo che in esecuzione di una sentenza irrevocabile di condanna, ovvero se sia colto nell'atto di commettere un delitto per il quale è previsto l'arresto obbligatorio in flagranza.
3. Analoga autorizzazione è richiesta per sottoporre i componenti del Parlamento a intercettazioni, in qualsiasi forma, di conversazioni o comunicazioni o a sequestro di corrispondenza.

N)


I componenti del Parlamento ricevono un'indennità stabilita con legge approvata da entrambe le Camere.

O)


1. Le Camere controllano l'attuazione delle leggi nello svolgimento delle funzioni normativa e amministrativa del Governo e di tutti gli enti pubblici.
2. Il Senato, nell'esercizio del controllo, propone alla Camera dei deputati, al Presidente della Repubblica e al Governo le misure conseguenti.
3. Ciascuna Camera dispone inchieste in materie di pubblico interesse su proposta di ciascuno dei componenti. Vi provvede in ogni caso su proposta di un quinto dei componenti.
4. Per lo svolgimento dell'inchiesta ciascuna Camera nomina tra i propri componenti una commissione formata in modo da rispettare la proporzione dei vari gruppi. La commissione d'inchiesta procede alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell'autorità giudiziaria.
5. Nello svolgimento di audizioni e indagini conoscitive davanti alle commissioni del Senato e in ogni altro caso in cui ne venga fatta richiesta dalle commissioni stesse, il Governo, le amministrazioni pubbliche, i soggetti pubblici e privati sono tenuti a fornire ogni notizia, informazione, documentazione, chiarimento su questioni di pubblico interesse. Si applicano le norme penali sulla testimonianza.

P)


1. Compete al Senato ogni elezione o nomina parlamentare che la Costituzione o leggi costituzionali non attribuiscano espressamente anche alla Camera dei deputati.
2. Il Senato elegge i presidenti e i componenti delle autorità amministrative indipendenti, previa discussione delle candidature e audizione dei candidati in seduta pubblica della commissione competente. Esprime, in seduta pubblica della commissione competente, parere sulle proposte governative di nomina dei funzionari dello Stato di competenza del Presidente della Repubblica e degli amministratori di istituti ed enti pubblici anche economici.

Dentamaro, relatrice.