Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

Comunicati stampa

07/03/2017
Messaggio Boldrini a presentazione libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli” e inaugurazione mostra fotografica ‘Le donne volanti’ - Sala della Regina, Montecitorio
4031

Messaggio della Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini: "Avrei voluto essere qui con voi per la presentazione del libro 'Storie della buonanotte per bambine ribelli' e per l'inaugurazione della mostra fotografica 'Le donne volanti'. Purtroppo, un'operazione chirurgica, imprevista e urgente, mi rende impossibile mantenere questi impegni, ai quali tenevo davvero tanto. Saluto le autrici del libro Elena Favilli e Francesca Cavallo, il fotografo Lorenzo Cicconi Massi, l'attrice Geppi Cucciari, la giornalista Alessandra Longo e tutti i presenti. Le iniziative di oggi hanno un unico filo conduttore: immaginare un futuro in cui si possano azzerare gli stereotipi e non si assegnino alle donne ruoli precostituiti. Un futuro in cui le donne possano essere pienamente artefici della propria vita. Sono davvero contenta di ospitare qui a Montecitorio queste due giovani imprenditrici che avevo già conosciuto nella fase iniziale del loro progetto. Elena e Francesca hanno creduto nelle proprie capacità, si sono impegnate per realizzare il loro progetto editoriale e hanno ottenuto un record significativo: hanno raccolto 2 milioni di dollari di finanziamenti, metà dei quali attraverso una raccolta fondi su una piattaforma on line. E grazie a questo hanno potuto realizzare e pubblicare questo libro, che è già best seller e fenomeno editoriale negli Usa. 'Storie della buonanotte per bambine ribelli' mette al bando le fiabe alle quali siamo abituate, che hanno come protagoniste inerti principesse che attendono il principe azzurro, raccontando invece le vite di 100 donne coraggiose e appassionate, che hanno superato ostacoli, affrontato ostilità e realizzato, grazie alla propria intelligenza e al proprio impegno, ciò in cui credevano. Sono storie vere di artiste, scienziate, politiche, sportive. Apprezzo molto l'originale scelta di scrivere storie di donne capaci di determinare il cambiamento perché questa visione può dare a bambine e ragazze la possibilità di credere in loro stesse. Ed è proprio da qui che dobbiamo partire, dall'empowerment e dal rafforzamento della presenza femminile in ogni settore dello sviluppo umano, politico, economico, sociale e culturale, se davvero vogliamo costruire un mondo diverso, senza discriminazioni e diseguaglianze di genere. Quindi, è importante il lavoro culturale ma lo è altrettanto quello di chi riveste cariche pubbliche, donne e uomini, che dovrebbero fare delle questioni di genere un tratto centrale del proprio operato perché il livello di democrazia e di evoluzione di un Paese si evince dalla posizione che la donna occupa nella società. Come presidente della Camera dei deputati ho fatto delle questioni di genere uno dei capisaldi del mio incarico. Ho portato avanti una serie di iniziative che hanno prodotto cambiamenti, sia concreti che simbolici. Dalla costituzione dell'intergruppo delle deputate donne che ha l'obiettivo di portare avanti provvedimenti legislativi a vantaggio delle donne alla promozione di incontri con il mondo produttivo e del lavoro per mettere a punto misure utili ad aumentare l'occupazione femminile. Dall'impegno per l'affermazione del linguaggio di genere anche negli atti parlamenti alla creazione della Sala delle Donne per rendere omaggio alle madri della nostra Repubblica. E poi ho dato spazio anche a gesti simbolici, come il drappo rosso esposto dalla finestra del mio studio contro il femminicidio. Tutti passi tesi a realizzare, con la caparbietà tipica di noi donne, un presente e un futuro nel quale si affermi a pieno l'uguaglianza di genere. E nel segno dell'agire verso questo obiettivo va anche la mostra fotografica dal titolo 'Le donne volanti' di Lorenzo Cicconi Massi. Come vedrete, in questo progetto dedicato alle donne, il fotografo di Senigallia, da anni firma autorevole dell'agenzia Contrasto, immortala figure femminili in un istante di slancio e di dinamismo aereo. Mi fa davvero piacere ospitare a Montecitorio un lavoro di questo artista che il mensile 'Arte' ha incluso tra i dieci giovani talenti della fotografia italiana contemporanea e che ha già ottenuto tanti riconoscimenti prestigiosi. Nel 2007 è stato premiato al World Press Photo di Amsterdam, sezione sport, per le foto su un giovane giocatore di football cinese. Nello stesso anno ha ottenuto anche il premio G.R.I.N. Amilcare Ponchielli. Per tre anni ha esposto a Paris Photo. Alcune sue stampe fanno parte della collezione della fondazione Forma a Milano. Nel progetto 'Le donne volanti' i suoi scatti, rigorosamente in bianco e nero, ritraggono suggestivi movimenti di corpi in sospensione che si stagliano nel paesaggio e nel cielo della campagna marchigiana. Sono figure femminili piene di energia, capaci di restituire il senso di libertà e di dinamismo delle donne contemporanee, pronte a liberarsi e a svincolarsi da ciò che le tiene ancorate a vecchi schemi".

Cerca comunicati stampa
VEDI ANCHE